Archive: Gen 2016

Una guida all’aeroporto internazionale di New York JFK

Commenti disabilitati su Una guida all’aeroporto internazionale di New York JFK

new yorkNew York è la città più grande cosmopolita negli Stati Uniti e questo si riflette dal suo aeroporto principale: Aeroporto internazionale JFK Nonostante non sia il più grande aeroporto degli Stati Uniti per numero di passeggeri, JFK è il primo aeroporto per viaggiatori internazionali nel paese. È molto probabile che se sei in viaggio per la prima volta in America passerai attraverso questo grande hub. Ricordati di richiedere la tua autorizzazione ESTA prima di imbarcare sul volo per gli Stati Uniti in quanto sarà necessario per l’ingresso nel paese.

Ci sono alcune cose da capire e tenere in mente quando si viaggia per questo affollato aeroporto internazionale.  Abbiamo preparato una guida rapida per aiutarti a navigare in questo importante e spesso complesso aeroporto.

 

Terminali

L’aeroporto JFK ha 6 terminali attualmente in funzione ma il sistema di numerazione va dal terminale 1 a 8. Questo avviene perché i terminali 3 e 6 non sono più in funzione.

Il Terminal 1 serve quattro grandi compagnie aeree: Air France, Lufthansa, Japan Airlines e Korean Airlines. Tra le altre compagnie aeree che utilizzano il terminale 1 vi sono Austrian Airlines, Alitalia, Aeroflot e Turkish Airlines.

new york2Il terminale 2 viene utilizzato esclusivamente da Delta Airlines per i suoi voli interni negli Stati Uniti.

Il terminale 4 viene utilizzato da diverse linee aree asiatiche e del Medio Oriente, nonché dai voli internazionali Delta. Alcune delle compagnie aeree che utilizzano questo terminale sono Air India, Asiana Airlines, China Southern, EgyptAir, El-Al, Emirates, Etihad, KLM, Singapore Airlines Swiss International Airlines e Virgin Atlantic.

Il terminale 5 è utilizzato esclusivamente da JetBlue Airways per i loro voli all’interno degli Stati Uniti e per destinazioni verso Messico, America Centrale e Caraibi e America del Sud.

Il terminale 7 è attivo per British Airways e per altri partner oneworld compresi Iberia, Cathay Pacific e Qantas. Altre compagnie aeree che utilizzano questo terminale sono Aerolíneas Argentinas, All Nippon Airways e Icelandair.

Il terminale 8 è attivo per American Airlines e altri partner Oneworld compresi Finnair, LAN Airlines, LAN Ecuador e LAN Peru, Qatar Airways Royal Jordanian e TAM Airlines. Tutti i voli americani sia internazionali che non vengono sono attivati da questo terminale.

Trasporto

È probabile che transiterai al JFK e quindi è importante conoscere il collegamento tra i terminali.  Il modo più semplice per raggiungere i terminali è con AirTrain.  Questo servizio ferroviario è gratuito e collega tutti i terminal aeroportuali, alberghi e parcheggi.  È sempre attivo 24 ore su 24.

Per i passeggeri che intendono soggiornare a New York ci sono molte opzioni di viaggio da JFK per diverse zone della città.

Se hai intenzione di prendere la metropolitana, è necessario prendere prima il collegamento AirTrain alla stazione Howard Beach o alla stazione Giamaica.  Da lì poi ci si potrà inoltrare alla metropolitana di New York.

Se si desidera utilizzare il bus ci sono poi molte linee di autobus che collegano JFK alla metropolitana di New York City comprese la Q3, Q6, Q7, Q10 e B15.

Viaggiare in taxi è diventato un po’ più accessibile in quanto è stata introdotta una tassa forfettaria da JFK a Manhattan di 52 dollari.  La tariffa non include il pedaggo o le mance.  È importante considerare che il viaggio da JFK a Manhattan può richiedere da 30 fino a 90 minuti a seconda del traffico.

Hotel e negozi

Ci sono molti hotel vicino all’aeroporto ma non è possibile sostare nei terminali.  Per soggiornare in qualsiasi hotel è necessario il controllo del passaporto e della dogana prima di poter andare all’hotel.  Alcuni degli alberghi nelle vicinanze del JFK sono Courtyard Marriott e Ramada Plaza.

new york3Per quanto riguarda lo shopping nei terminali sono presenti centinaia di negozi, ristoranti e bar.  Nell’aeroporto inoltre sono presenti tutte le principali catene di fast food.  Tra i punti più salienti da visitare troviamo Shake Shack al terminale 4, New York Sports Grill al terminale 5, Eat & Go Istanbul al terminale 1, e Wolfgang Puck Express al terminale 7.

L’aeroporto internazionale JFK è uno dei più grandi aeroporti del mondo e il top gateway internazionale per gli Stati Uniti.  Se siete in visita o di passaggio a New York, l’aeroporto internazionale JFK offre numerose opzioni per il trasporto, aree di ristorazione e di relax.  Richiedi adesso quindi la tua autorizzazione ESTA in modo da poter godere di tutte le cose interessanti che la città di New York e gli Stati Uniti hanno da offrire.

Transito attraverso l’Aeroporto Internazionale di Miami

Commenti disabilitati su Transito attraverso l’Aeroporto Internazionale di Miami

L’Aeroporto Internazionale di Miami o MIA come è chiamato dagli abitanti della città, è il secondo aeroporto più trafficato per viaggiatori internazionali negli Stati Uniti dopo l’aeroporto JFK ed è il gateway in America Latina e nei Caraibi.  Data la vasta copertura di voli dell’America Latina e dei Caraibi, molti viaggiatori internazionali transitano da Miami in rotta verso una destinazione in quella regione.  Si prega di notare che se sei un turista proveniente da un paese usufruente del programma Visa Waiver Program (VWP) e transiti dall’Aeroporto Internazionale di Miami per una destinazione in America Latina o nei Caraibi hai bisogno di fare in anticipo la domanda di richiesta per un’autorizzazione ESTA.  Compilare un ESTA è veloce e la maggior parte dei viaggiatori riceve l’approvazione entro pochi minuti.

Miami1

L’aeroporto Internazionale di Miami è cresciuto molto negli ultimi anni dati i suoi forti legami con i suoi vicini latini e il suo forte appoggio come punto di collegamento per la regione.  Molti viaggiatori provenienti dall’Europa e dal Medio Oriente non coperti direttamente da vettori provenienti da quelle regioni transitano per Miami durante il loro percorso verso le destinazioni in America Latina e nei Caraibi. L’Aeroporto Internazionale di Miami è spesso molto trafficato quindi è importante essere certi di poter disporre di diverse ore tra l’arrivo e il volo di coincidenza poiché è necessario passare attraverso il controllo del passaporto e altri controlli di sicurezza prima di salire a bordo del prossimo volo.

Per orientarsi meglio nell’aeroporto abbiamo preparato una breve guida per il MIA:

Terminali L’
Aeroporto Internazionale di Miami è diviso in tre terminali: il terminale nord, il terminale centrale ed il terminale sud. I tre terminali sono interconnessi ed è possibile spostarsi tra loro a piedi. All’interno dei terminali i gate sono divisi in diverse hall.

Terminale Nord
Hall D e E – Tutti le linee aeree americane per voli nazionali e internazionali partono da queste due hall. I partner di Oneworld British Airways, Finnair, Iberia e Qatar Airways partono anche da queste hall.

Miami2

Terminale Centrale
Hall F e G – Tra le compagnie aeree attive da queste hall si trovano Aeroflot, TAP Air Portugal, United Airlines e Virgin Atlantic.

Terminale Sud
Hall H e J – Questo è il nuovissimo terminale dell’aeroporto ed è il solo capace di contenere gli Airbus A380 superjumbo. Tra le compagnie aeree che operano in queste due hall si trovano Aerolíneas Argentinas, Aeromexico, Air Canada, Air Europa, Air France, Alitalia, Austrian Airlines Avianca, Caribbean Airlines, Copa Airlines, Delta Airlines, Gol Airlines, LAN Airlines, Lufthansa e SWISS International Airlines, TAM Airlines e Turkish Airlines.

Shopping e ristorazione
Miami3Ci sono numerosi ristoranti, caffetterie e negozi al MIA. Tra questi ci sono ristoranti cubani come La Carreta e Versailles, Chili’s Sushi Maki, Shula’s Bar e Grill e il TGI Friday’s. Tra i negozi che è possibile trovare all’interno dell’aeroporto Tumi, Victoria’s Secret, Tous, Britto, Emporio Armani e Hugo Boss. Duty Free Americas opera negozi duty free in tutto l’aeroporto e hanno una buona selezione di rum dai Caraibi e dall’America Latina.

Controllo del passaporto
Si prega di notare che se si è in transito verso un paese in America Latina o nei Caraibi passando dal MIA e si viaggia da un paese incluso nel Visa Waiver Program (VWP) si avrà bisogno di richiedere un’autorizzazione ESTA prima di imbarcare sul volo a Miami. Una volta arrivati a Miami si dovrà passare attraverso il controllo passaporti e della dogana prima di poter andare sul volo coincidente. Se si è in possesso di un ESTA valido si può essere idonei ad accedere ai chioschi Automated Passport Control situati al MIA. Ciò consentirà di velocizzare il lavoro delle autorità di immigrazione statunitensi.